domenica 9 novembre 2014

Quanti modi di fare e rifare i Caronsei o casoncelli

L'appuntamento di questo mese è da Nadia per preparare i Caronsei o casoncelli (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale)
Come si dice dalle nostre parti "l'è un mangià lungu" ovvero che richiede un pò di tempo per la sua preparazione tempo comunque ben speso visto l'ottimo risultato!
Abbiamo cercato di rispettare il più possibile la ricetta tramandata dalla nonna a Nadia anche se, come lei stessa chiarisce, questo piatto offre largo spazio alla fantasia con la preziosa possibilità, data dalla cucina della tradizione, di "riciclare" pezzi avanzati di formaggi, pane, salumi, carni e verdure per un ripieno sempre vario e gustoso. 
Noi nel ripieno abbiamo usato solo il parmigiano e non altri formaggi, gli spinaci al posto delle biete, e per la pasta abbiamo usato un mix di farina 0 e semola di grano duro.
Il condimento, bè quello è uno dei nostri intingoli preferiti, che con i caronsei è andato subito d'accordo! 

Ingredienti per circa 30 Caronsei:

Per il ripieno:
  • 125 g di pane secco (60 g a pezzetti e 65 g grattugiato)
  • 150 g di latte fresco alta qualità intero tiepido
  • 100 g di grana padano grattugiato
  • 1 uovo bio
  • 50 g di spinaci sbollentati (peso degli spinaci già cotti)
  • 50 g di prosciutto cotto (italiano senza glutine e polifosfati)
  • 50 g di mortadella con pistacchi
  • un pezzetto di porro (circa 1/4)
  • 10 g di burro di montagna
  • noce moscata, pepe nero, sale dolce di Cervia 
Per la pasta:
  • 200 g di farina 0 bio
  • 100 g di semola di grano duro
  • 2 uova bio
  • 60-70 g circa di acqua (quantità variabile a seconda della farina)
  • un cucchiaio di olio evo 
Per condire:
  • 3/4 di porro
  • 150 g di funghi champignons
  • 100 g di ricotta
  • olio evo
  • buccia grattugiata di 1 limone di Sicilia bio
  • timo essiccato, cumino, sale dolce di Cervia e pepe nero
Procedimento:
Come suggerito da Nadia abbiamo cominciato la preparazione di questo piatto la sera prima; oltre al ripieno noi abbiamo preparato anche la pasta cosicché al mattino successivo era perfetta da stendere. 
Abbiamo messo il pane a pezzetti in una ciotola capiente, lo abbiamo bagnato con il latte tiepido e lo abbiamo lasciato riposare mentre ci occupavamo degli spinaci, che abbiamo fatto appassire in una padella. 
Nel frattempo abbiamo tritato separatamente con la mezzaluna prima il porro, poi il prosciutto, la mortadella ed infine gli spinaci ormai cotti e ben strizzati.
Tutto ciò è stato rosolato nella nostra noce di burro in quest'ordine: prima il porro tritato poi la mortadella, il prosciutto e, da ultimo, gli spinaci.
Abbiamo lasciato intiepidire e, rigorosamente con le mani, abbiamo unito il soffritto al pane ormai ammorbidito incorporando poi l'uovo, il parmigiano, le spezie, un pizzico di sale ed il pane grattugiato.

Abbiamo formato una palla, coperto la ciotola e messo in frigorifero a riposare per tutta la notte
Terminato il ripieno abbiamo preparato la pasta mescolando le farine, le uova, l'acqua e l'olio e dopo aver lavorato a lungo l'impasto abbiamo formato una palla che, avvolta nella pellicola trasparente, abbiamo messa in frigorifero e lasciata riposare per tutta la notte



La mattina successiva il ripieno era compatto e profumato e, così come spiegato da Nadia, abbiamo formato dei salsicciotti 



la pasta era perfetta da lavorare, abbiamo tirato la sfoglia col mattarello e con un bicchiere abbiamo ricavato dei cerchi 


che abbiamo riempito con un "pizzicotto" di ripieno e poi 




chiuso e sigillato i bordi con una forchetta. Abbiamo adagiato i nostri caronsei su di un foglio di carta forno cosparsa di farina e, dopo aver spolverato anche la superficie con  un velo di farina, li abbiamo coperti con la pellicola e ci siamo occupati dell'intingolo



In una padella abbiamo saltato il rimanente porro tagliato grossolanamente in un cucchiaio di olio evo, aggiunto i funghi mondati ed affettati, regolato di sale, bagnato con acqua tiepida, insaporito con timo, cumino, buccia di limone grattugiata e, a cottura ultimata,  vi abbiamo stemperato la ricotta



Nel frattempo in una capiente pentola abbiamo portato a bollore l'acqua, l'abbiamo salata e tuffato i caronsei che abbiamo scolato dopo 5 minuti di cottura con una schiumarola.
Abbiamo condito con il sugo di funghi e ricotta e... 
squisiti, buon appetito!
Grazie a Nadia per averci ospitato nella sua cucina con un piatto buonissimo, che faremo e rifaremo!
Grazie ad Anna, Ornella e alla Cuochina per il loro lavoro.
Il prossimo appuntamento è per il 14/12/2014 alle 9,00 da Donatella per farci gli auguri e per preparare la torta di miele e frutta secca.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno a trovarci!