domenica 13 settembre 2015

Quanti modi di fare e rifare la Torta Ciosota

L'appuntamento di questo mese è da Terry per cucinare insieme la torta ciosota (alla quale vi rimandiamo per la ricetta originale)
Se questa ricetta non fosse stata inserita nel menu della Cuochina, probabilmente non l'avremmo mai cucinata perchè l'abbinamento radicchio (amaro) con torta (dolce) sulla carta a noi è parso alquanto singolare ed invece... funziona!!!
Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla bontà della torta ciosota, la nostra diventata monoporzione e vegana, o Marco Bianchi style. 
L'impasto delle nostre tortine ciosote è senza uova e burro, come ormai facciamo da un pò (qui la nostra prima ricetta) con degli ottimi biscotti al posto del pan biscotto che non abbiamo trovato. 
Ci siamo messi al lavoro, impastando, sbirciando nel forno e annusando i profumi durante la cottura per cercare di capire che sapore avrebbero avuto le tortine ciosote le quali, una volta sfornate, si sono rivelate una sorprendente delizia!

Ingredienti per 18 tortine:
  • 100 ml di olio di mais
  •   90 g di zucchero semolato vanigliato home made
  •   60 g di zucchero di canna vanigliato home made
  • 150 - 200 ml di latte di soia (dipende dalla succosità delle carote)
  • semi di bacca di vaniglia
  • 100 g del nostro mix per dolci (farina 00 - fecola - amido di mais o frumento in queste proporzioni 700 g di farina + 200 g amido + 100 g fecola così è pronto in dispensa)
  • 1 bustina di lievito bio vanigliato (setacciato)
  • 150 g di carote grattugiate
  • 200 g di radicchio di chioggia tritato finemente (noi abbiano usato il cuore più tenero)
  • 150 g di farina di nocciole
  • 50 g di biscotti sbriciolati (noi abbiamo usato i frollini ai cereali Viviverde coop senza burro e uova)
  • un pizzico di sale 
  • zucchero a velo vanigliato per guarnire
Procedimento:


Abbiamo lavato e tagliato sottile il radicchio, sbucciato, lavato e grattugiato le carote 


In una ciotola abbiamo riunito gli ingredienti secchi (mix per dolci, zucchero, biscotti sbriciolati, vaniglia, lievito, sale), unito i liquidi (latte di soia e olio) e mescolato sino ad ottenere un impasto omogeneo al quale abbiamo incorporato le carote ed il radicchio  



abbiamo versato l'impasto nelle formine da muffin e cotto in forno già caldo a 180° per 45 minuti fatta la "prova stecchino" abbiamo spento il forno e vi abbiano lasciato nostre tortine ancora per qualche minuto con lo sportello aperto. Dopo averle sfornate, lasciate raffreddare e spolverate con zucchero a velo vanigliato, le abbiamo gustate come dessert
Squisite, buon appetito!
Il loro sapore si è arricchito col passare delle ore e la mattina successiva a colazione erano ancora più buone!

Grazie a Terry per la squisita ospitalità e per averci fatto scoprire questo dolce, un grazie anche ad Anna, Ornella e alla Cuochina per il loro lavoro.
Il prossimo appuntamento è per l'11/10/2015 da Maria Giovanna per cucinare insieme il Pilzgrostl.
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui,
e che invitiamo a visitare il Luogodeisogni!