domenica 13 novembre 2016

Quanti modi di fare e rifare gli Amaretti di Nicola

Il Braccio Destro ed io amiamo molto gli amaretti morbidi e, grazie ai Quanti modi di fare e rifare, ora abbiamo anche imparato a farli purtroppo però senza armelline. Quest'estate abbiamo raccolto i noccioli delle albicocche per poterli utilizzare ma poi abbiamo desistito perchè nel nocciolo, se la frutta non è di provenienza biologica o comunque sicura, vi è un'alta concentrazione di pesticidi. Impossibile trovare le armelline in vendita, non ci piace l'aroma artificiale, e così ne abbiamo fatto a meno.
Abbiamo preparato tre gusti, ispirati anche dalla trasmissione Com'è fatto il cibo dove abbiamo visto gli amaretti al cocco; pistacchio e farina di amaretto croccante sono seguiti spontaneamente, tutti buonissimi!
Certamente li rifaremo diminuendo lo zucchero e cercando frutta bio per le armelline, perchè questa è un ottima ricetta, che accompagna semplicità a bontà, da fare e rifare! 

Ingredienti per 3 teglie da 13 amaretti ciascuna:

Per la versione al Cocco
  •   84 g di mandorle pelate
  •   83 g di cocco grattugiato
  • 167 g di zucchero semolato extrafine
  •   1 albume
Per la versione agli amaretti
  • 84 g di mandorle pelate
  • 83 g di amaretti classici frullati in polvere
  • 80 g di zucchero semolato extrafine
  •   1 albume
Per la versione al pistacchio
  • 100 g di mandorle pelate
  •   67 g di farina di pistacchio di Bronte
  •   84 g di zucchero di canna extrafine
  •   83 g di zucchero semolato extrafine
  •     1 albume
  • 1/2 cucchiaino di liquore all'anice
Procedimento:
Abbiamo frullato le mandorle con lo zucchero per ridurle in polvere e, a seconda delle versioni, abbiamo aggiunto cocco, farina di amaretti, pistacchio e albume. Abbiamo impastato con le mani e formato delle palline da circa 28 g ciascuna (più o meno 3 cm di diametro)



le abbiamo messe su una teglia ricoperta da carta forno ed infornato in forno già caldo a 140 g per 15 - 20 minuti (deve colorarsi un poco la superficie).
Abbiamo sfornato e.... squisiti,
buon appetito!
Grazie agli Amici no blogger della Cuochina per averci ospitati nella loro cucina, in particolare a Nicola e Clara per aver condiviso con noi la loro collaudata ricetta!
Un grazie anche ad Anna, Ornella e alla Cuochina per il loro lavoro.
Vi aspettiamo da noi l'11/12/2016 per scambiarci gli auguri e gustare insieme i biscotti allo zenzero!
Un grazie a tutte le Cuochine che passeranno di qui

sabato 12 novembre 2016

Pan dei morti

L'arrivo di novembre coincide con la commemorazione dei nostri defunti ed anche per questa occasione ci sono molti dolci tipici.
Da noi si preparano questi biscotti morbidi e dal cuore speziato dei quali abbiamo già pubblicato la nostra versione qualche anno fa ma che ora abbiamo rifatto, ispirati come sempre da Marco Bianchi.
Abbiamo apportato delle modifiche alla nostra ricetta ed anche questa volta il risultato è stato golosissimo!

Ingredienti per 20 dolci 
  • 150 g di farina (100 g del nostro mix per torte e 50 g di integrale)
  • 100 g di amaretti frullati finemente
  • 100 g di biscotti secchi (avevamo degli ottimi biscotti rustici)
  •   65 g di mandorle frullate finemente
  •   60 g di zucchero di canna vanigliato home made
  •   25 g di cacao amaro
  •   50 g di fichi secchi
  •   50 g di uvetta 
  •   50 ml di olio di mais
  • 150 ml di latte (va bene sia quello vaccino che quello vegetale)
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci vegan
  • noce moscata e cannella a piacere
  • ostie alimentari
  • zucchero a velo
Procedimento:
Abbiamo ammorbidito l'uvetta in un poco di acqua, frullato gli amaretti, i biscotti ed infine le mandorle con lo zucchero.
In una ciotola abbiamo setacciato la farina con il cacao, aggiunto gli ingredienti frullati, l'uvetta ammollata e strizzata, i fichi secchi tagliati a pezzettini, le spezie ed il lievito setacciato.
Abbiamo incorporato gradatamente i liquidi, prima l'olio e poi il latte, sino ad ottenere un impasto morbido ma lavorabile.
Abbiamo tagliato le ostie in due e dato forma ai nostri biscotti con le mani inumidite: 20 da circa 40 g ciascuno adagiati sull'ostia. Li abbiamo disposti sulla teglia ricoperta da carta forno ed infornati in forno caldo a 180° per 20 minuti.
Raffreddati li abbiamo cosparsi di zucchero a velo e ... 
squisiti con un tè verde speciale, ocha di Fukuoka, buonissimo e che ha attraversato il mondo per arrivare da noi e riscaldarci l'anima,  buon appetito! 

domenica 6 novembre 2016

Tortine alla zucca e cioccolato

L'autunno è arrivato con i suoi meravigliosi frutti, le verdure dai colori caldi e, da noi, le prime nebbie.
La zucca la fa un pò da padrona sui banchi di frutta e verdura; il Braccio Destro ed io l'amiamo molto e non abbiamo resistito all'acquisto di una zucca Butternut che faceva bella mostra di sè sullo scaffale in mezzo alle zucche Delica agghindate a festa per Halloween. Così la nostra bella zucca, entrata nella nostra cucina, ci ha deliziato sia nella versione salata che nella versione dolce con queste tortine semplici e veloci, senza burro e senza uova (usando yogurt e latte vegetale sono anche vegane) ma con tanta bontà!

Ingredienti per 18 tortine
  • 250 g di farina presi dal nostro mix per tortine (composto  da 150 g di farina integrale e 150 g del nostro mix per torte mettiamo tutto in un vaso ed è pronto per tanti dolcetti)
  • 150 g di zucchero di canna extrafine vanigliato home made
  •   50 g di mandorle frullate fini
  • 280 g di zucca grattugiata nei fori grandi
  •   40 g di cioccolato fondente al 70%
  •      1 pizzico di sale
  • 100 ml di olio di mais
  • 100 ml di latte 
  •     1 yogurt alla vaniglia
  •     1 bustina di lievito vanigliato per dolci bio
Procedimento

In una ciotola abbiamo riunito gli ingredienti secchi (farina, zucchero, mandole, cioccolato e sale) aggiunto la zucca, gli ingredienti liquidi (yogurt, latte, olio) mescolato ed unito infine il lievito setacciato. 
Abbiamo trasferito l'impasto nelle formine da muffin e cotto in forno già caldo a 180° per 30 minuti.
Sfornato e pronti per merenda,
 
deliziose
buon appetito!